Torrioni di Masua – Via Vacanze Sarde

Torrioni di Masua - Via Vacanze Sarde

La Via Vacanze Sarde ai Torrioni di Masua in Sardegna ha chiodatura sportiva (6 fix per tiro): prestare attenzione alla qualità del calcare con presenza di conglomerato in particolare al 3°tiro dove si richiede nella scelta delle prese nel diedro/spigolo. Il lavoro di pulizia è stato importante ma fare attenzione è d’obbligo.

La via è stata aperta dalla Guida Alpina Massimo Datrino.

Zona: Masua

Sviluppo arrampicata: 190 metri

Apritori: Massimo Datrino e Andrea Dell’Acqua maggio 2021

Tipo di apertura: dal basso

Esposizione: est

Protezioni: fix inox

Difficoltà: 6a, 5c obbl.

Note: gli ultimi due tiri sono in comune con una via antecedente aperta dalla guida alpina Marco Bigatti

Equipaggiamento: normale da arrampicata

Accesso: da Nebida raggiungere un piccolo parcheggio per due auto nella rotonda bivio per Masua

Avvicinamento: attraversare la provinciale in direzione delle torri (piccolo ponte). Superarlo e prendere la traccia sentiero a destra e salire nell’ evidente canale ghiaioso seguendo gli omini, costeggiare una rete metallica e dove si abbatte attraversare a  sinistra e seguire gli omini, salire al meglio a zig zag sino alla base del primo tiro, (nome della via scritto su un sasso nella nicchia). Salita un po faticosa e anche in discesa. 30 minuti dalla macchina.

Guida Alpina Massimo Datrino

Relazione

L1: placca grigia con andamento verso sinistra che passa sotto al dietro giallo obliquo.  5b/c,  sosta a fix con  anelli, 30 m
 
L2: dritto per 10 metri 3 grado, poi fix a sinistra su conglomerato sino sotto ad un grottino giallo, entrare nel dietro a destra,  5c seguirlo per una decina di metri e attraversare a destra sino alla sosta a fix con anelli, 25 m
 
L3: verso sinistra fix, passare piccolo strapiombo 6a (ginepro secco) poi entrare nel diedro/ spigolo su roccia delicata di conglomerato. Uscire in cima al diedro 5b e attraversare orizzontalmente a sinistra quasi a scendere 5c, sempre delicato per una decina di metri sino alla sosta su fix su evidente sperone arrotondato, 25 m
 
L4: diritto sopra la sosta seguire lo sperone arrotondato 5c, continuare su placca grigia scolpita 5b con andamento logico verso sinistra, sosta su fix sul filo di sperone sempre a sinistra, 25 m
 
L5: attraversare a sinistra su blocchi, scendere alla sella, fix continuare 3 grado sino alla sosta su fix con anelli, 20 m
 
L6: scalare l’evidente e superba placca di calcare scolpito 5c, sosta su fix con anelli, 30 m
 
L7: sempre diritto roccia bella sino allo strapiombo rosso 5c,
obliquare a destra su lame e fessure (atletico) sino sotto la cima, sosta su fix ed anelli, 30 m
 
Discesa: con due corde doppie da 30 m sino alla sella.
In direzione versante mare una doppia di 30 . nel vuoto porta alla base della Falesia Gorilla al Mare, seguire una traccia verso destra che porta dopo un centinaio di metri su una piazzola sopra salto di rocce. Da un fix con anello piccola doppia di 20 metri sino alla base di placca grigia. Sempre a sinistra risalire di pochi metri 3° e trovare un spaccatura da scendere di pochi metri arrampicando. Tenere sempre la sinistra tra passaggi facili su ottimo calcare e vegetazione sino alla base della via. Proseguire lungo sentiero di salita, ore 1
 

Foto-relazione

LINK ESTERNI:

Conosci già le Alpi Biellesi? Visita il nostro sito gemello www.montagnabiellese.com, troverai le relazioni di arrampicata, alpinismo invernale, trekking, ferrate, scialpinismo e cascate di ghiaccio sulle Montagne Biellesi

– Per le relazioni di arrampicata in Alta Valle d’Aosta e Monte Bianco, Bassa Valle d’Aosta, Canavese e Valle dell’Orco visita il nostro sito gemello www.vielunghevalledaosta.com

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Comments are closed.

Questo sito utilizza cookies per avere una migliore esperienza di uso. Continuando si accetta che esso ne faccia uso come da normativa qui presente. Continuando a navigare su sito accetterai l’utilizzo di Cookies da parte di vielunghefinale.com. Consulta la nostra Privacy Policy.