Monte Cucco – Diedro Rosso

Monte Cucco - Via Diedro Rosso

La Via Diedro Rosso a Monte Cucco ha un sapore antico, un po’ abbandonato. Magico itinerario su ottimo calcare.

Zona: Orco Feglino

Sviluppo arrampicata: 100 metri

Apritori: Gianluigi Vaccari e Roberto Titomanlio nel maggio del ’68

Tipo di apertura: dal basso con chiodi tradizionali

Esposizione: ovest

Protezioni: via poco protetta, roccia a volte lisciata, ultimo tiro chiodato con resinati

Difficoltà: VI-, V+ obbl.

Note: un viaggio nella storia di Finale, il Diedro Rosso, immaginare i due alpinisti in scarponi di cuoio, con qualche chiodo e qualche cordino a disposizione, attaccare il diedro strapiombante, non può che suscitare una grandissima ammirazione. 

Equipaggiamento: friends fino al 3 B.D., kevlar, fettucce  

Accesso: da Feglino scendere verso Final Borgo, al bivio prendere a sinistra per Orco, giunti alla Pizzeria il Rifugio prendere in salita a destra fino al campeggio di Monte Cucco, poco più avanti piazzale sterrato con parcheggio per poche auto

Avvicinamento: dal parcheggio seguire la strada che scende leggermente verso sud, reperire una traccia a sinistra che sale che giunge ad un settore di monotri, circa 10 m a destra è presente l’evidente diedro. Ore 0,15.

Relazione

L1: salire l’evidente diedro verticale, con due tratti in strapiombo, V+ continuo, sosta a destra su catena con vecchi spit e 2 nuovi fix, 10 m

L2: continuare sulla fessura ora verticale, V+, sosta su clessidra collegata a fix, 20 m.

L3: salire sul lato sinistro di un diedro, V, superare uno strapiombo, V+, poi placca, e diedrino V, sosta su clessidre con cordoni (esisteva una sosta a fix che qualcuno ha distrutto) 25 m

L4: (variante aperta da Gianni Lanza, il tiro originale passerebbe a sinistra in mezzo alla vegetazione) salire un gradino sopra la sosta e proseguire in placca traversando poi a sinistra, tre fix e un chiodo, IV+, sosta su resinati, 20 m

L5: superare un gradone strapiombante, passo di boulder, VI-, 1 chiodo entrare nel diedro e seguirlo fino all’uscita, V-, sosta su fix nella grotta 25 m

Discesa: dalla grotta di uscita del Diedro Rosso, si percorre il canyon verso ovest, poi si scende per roccette con spezzoni di corda, fino a raggiungere una corda fissa: si può scendere lungo di essa oppure fare una breve calata, 20 m. Scendere per sentiero (ancora breve tratto con corda fissa), si raggiunge la base della parete poi per traccia nel bosco si rientra al parcheggio. Ore 0,20.

Foto-relazione

LINK INTERNI:

Vedi anche Monte Cucco – Supervit (in lavorazione)

LINK ESTERNI:

Conosci già le Alpi Biellesi? Visita il nostro sito gemello www.montagnabiellese.com, troverai le relazioni di arrampicata, alpinismo invernale, trekking, ferrate, scialpinismo e cascate di ghiaccio sulle Montagne Biellesi

– Per le relazioni di arrampicata in Alta Valle d’Aosta e Monte Bianco, Bassa Valle d’Aosta, Canavese e Valle dell’Orco visita il nostro sito gemello www.vielunghevalledaosta.com

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Comments are closed.

Questo sito utilizza cookies per avere una migliore esperienza di uso. Continuando si accetta che esso ne faccia uso come da normativa qui presente. Continuando a navigare su sito accetterai l’utilizzo di Cookies da parte di vielunghefinale.com. Consulta la nostra Privacy Policy.