Superpanza – Via Lorebì

Superpanza - Via Lorebì

La Via Lorebì percorre tutto il lato sinistro della mitica Superpanza al Bric Spaventaggi. E’ un bellissimo itinerario che sale con grande logicità le placche compatte e vergini della parete.

Gianni su L1

Zona: Orco Feglino

Sviluppo arrampicata: 130 metri

Apritori: prima salita G. garbi, L. Berliavaz, E. Guastalli nel inverno 2003

Tipo di apertura: dall’alto

Esposizione: ovest

Protezioni: resinati, 1 fix in partenza

Difficoltà: 6c, 6a+ obbl.

Note: dati i numerosi traversi il secondo di cordata deve avere un livello paragonabile a quello del primo

Equipaggiamento: normale da arrampicata

Accesso: dal casello di Feglino, scendere in direzione di Finale, quindi salire con svolta a gomito in direzione Orco: dopo circa 300 m parcheggiare in uno slargo sulla sinistra in corrispondenza di un bivio nei pressi della Località Sanguineo.

Avvicinamento: Percorrere la strada di cava e superare la frazione, proseguire ancora dritto fino ad oltrepassare una cancellata e proseguire dritto. Dove la strada di cava piega a sinistra proseguire dritto per sentiero e dopo circa 50 m prendere l’evidente traccia a sinistra che conduce alla parete. La via parte all’estrema sinistra della parete, è ben visibile un fix di partenza alto. Scritta alla base. Ore 0,10.

Dafne su L2

Relazione

L1:salire lungo il muro iniziale (fix di partenza), 5c, proseguire su placca abbattuta, 4c, quindi superare un tratto strapiombante, 6a, e raggiungere la sosta leggermente verso sinistra, sosta su 2 resinati, 25 m

L2: salire un muro ammanigliato, 6a, traversare a destra con passo delicato, 6b, raggiungere una bella lama resinata quindi salire lungo una fessura, 5c, ed uscire alla sosta su 2 resinati appena a destra di una sosta da calata da monotiri, 25 m

L3: salire in diagonale verso destra, 4c, superare un muro grigio a buchi distanziati e svasi, 6c, uscire su una placca scura, 6a, quindi traversare in orizzontale a destra, 4a, raggiungendo un albero (per evitare il tiraggio delle corde è possibile qui collegare un resinato ad un albero), proseguire verso destra su placca inclinata, 5b, superare un piccolo tetto, 5c, quindi ancora a destra, 5a, sosta su resinati con catena, 45 m

L4: superare un muro verticale con appigli arrotondati, 6b, uscire su placca, 6a poi 5c, seguire gli appigli e ribaltarsi su un secondo muretto, 6a, raggiungere facilmente un muro leggermente strapiombante a buchi taglienti e salirlo, 6a+, proseguire verticalmente verso un fico e superare il piccolo tetto, 5c, poco dopo raggiungere la sosta da calata, 30 m

Discesa: 3 calate lungo la verticale dell’ultima sosta, soste nuove a resinati con catena

Gianni su L3
La partenza di L4

Foto-relazione

LINK INTERNI:

– Vedi anche Superpanza – Via Superpanza (in lavorazione)

LINK ESTERNI:

Conosci già le Alpi Biellesi? Visita il nostro sito gemello www.montagnabiellese.com, troverai le relazioni di arrampicata, alpinismo invernale, trekking, ferrate, scialpinismo e cascate di ghiaccio sulle Montagne Biellesi

– Per le relazioni di arrampicata in Alta Valle d’Aosta e Monte Bianco, Bassa Valle d’Aosta, Canavese e Valle dell’Orco visita il nostro sito gemello www.vielunghevalledaosta.com

Comments are closed.

Questo sito utilizza cookies per avere una migliore esperienza di uso. Continuando si accetta che esso ne faccia uso come da normativa qui presente. Continuando a navigare su sito accetterai l’utilizzo di Cookies da parte di vielunghefinale.com. Consulta la nostra Privacy Policy.