Rocca di Perti (Nord) – Via Col Vento

Rocca di Perti - Settore Nord - Via Col Vento

A Perti Nord si può trovare una piacevole arrampicata: la Via Col Vento è in un luogo silenzioso, si affaccia sulla valle con bellissimi boschi ed uliveti, in faccia la bastionata di Monte Sordo si fa ammirare con le sue placche scolpite.

Zona: Perti

Sviluppo arrampicata: 150 metri

Apritori: salita nel 1977 da Gianni e Lino Calcagno

Tipo di apertura: dal basso con chiodi tradizionali e numerose clessidre

Esposizione: nord

Protezioni: numerose clessidre, qualche fix e resinato in qualche sosta

Difficoltà: 4c, 4b obbl.

Note: arrampicata classica su ottima roccia facilmente proteggibile, originale la protezione che troverete al quinto tiro

Equipaggiamento: normale da arrampicata, qualche fettuccia, qualche friends può esser utile ma non indispensabile, sulla via ci sono numerose clessidre

Accesso: da Finalborgo prendere la strada per Calice dopo circa 2 km prendere a destra in direzione di Perti, Castel Govone e la Chiesa dei Cinque Campanili, qui parcheggiare (pochi posti auto). 

Avvicinamento: seguire la stretta strada che entra nella valle, fino al parcheggio Perti Nord “i Cianassi”: seguire il sentiero che si imbocca dietro una fontana, al primo bivio mantenere la sinistra. Giunti ad un secondo bivio svoltare a destra puntando direttamente alla vicina parete. Scritta alla base. Ore 0,10.

Relazione

L1: salire il vago diedro, sosta su ring e vecchio fix, 25 m

L2: spostarsi a sinistra e salire lungo il diedro fessurato (cordone) proseguire seguendo il facile aggirando sulla sinistra un blocco, quindi salire con andamento verso destra fino ad una sosta sotto un tetto, sosta su un resinato e un fix, 30 m

L3: traversare a destra su cengia fino ad un cordone, ignorare il resinato visibile a destra appartenente alla Via Avanzini-Rossa, quindi salire verticalmente per tratto facile e raggiungere una traccia che conduce ad una grande clessidra, sosta su clessidra da attrezzare, 30 m

L4: salire verticalmente verso un resinato ed un vecchio chiodo, proseguire lungo la fessura verso sinistra, moschettonare una vecchia catena antifurto di un motorino, quindi proseguire a sinistra raggiungendo un terrazzo, sosta su 2 resinati, 25 m (sulla sinistra si vedono i resinati di Aprosdoketon)

L5: salire nel diedro di destra superando un blocco incastrato con cordone, seguire quindi il facile verso destra fino ad una sosta su 2 grandi alberi, 25 m

L6: salire alla sommità per roccette e tracce evidenti, sosta su albero, 15 m

Discesa: dall’uscita seguire la traccia che in breve raggiunge il sentiero principale, scendere a nord nel bosco costeggiando il margine della parete, ad un bivio stare a sinistra. Si incontra lungo il cammino una bellissima grotta.  In breve si raggiunge il bivio di salita in cui, scendendo a destra si ritorna al parcheggio. Ore 0,20.

Foto-relazione

LINK ESTERNI:

Conosci già le Alpi Biellesi? Visita il nostro sito gemello www.montagnabiellese.com, troverai le relazioni di arrampicata, alpinismo invernale, trekking, ferrate, scialpinismo e cascate di ghiaccio sulle Montagne Biellesi

– Per le relazioni di arrampicata in Alta Valle d’Aosta e Monte Bianco, Bassa Valle d’Aosta, Canavese e Valle dell’Orco visita il nostro sito gemello www.vielunghevalledaosta.com

Comments are closed.

Questo sito utilizza cookies per avere una migliore esperienza di uso. Continuando si accetta che esso ne faccia uso come da normativa qui presente. Continuando a navigare su sito accetterai l’utilizzo di Cookies da parte di vielunghefinale.com. Consulta la nostra Privacy Policy.