Rocca di Perti (Nord) – Via Nonno Dino

Rocca di Perti - Settore Nord - Via Nonno Dino

La Via Nonno Dino alla Rocca di Perti è una bellissima arrampicata fisica e sempre sostenuta, ottimamente attrezzata a resinati.

Dafne sul bellissimo passaggio chiave di L5

Zona: Rocca di Perti

Sviluppo arrampicata: 120 metri

Apritori: Dino e Ernesto Dotta, febbraio 2004

Tipo di apertura: dall’alto

Esposizione: nord

Protezioni: ottimamente attrezzata a resinati

Difficoltà:  6b, 6a obbl.

Note: la via è ottimamente attrezzata a resinati, i chiodi sono ravvicinati nei punti di massima difficoltà

Equipaggiamento: normale da arrampicata, i tiri non superano i 30 metri

Accesso: da Final Borgo prendere la strada per Calice dopo circa 2 km prendere a destra in direzione di Perti, Castel Govone e la Chiesa dei Cinque Campanili. Seguire la stretta strada che entra nella valle, fino al parcheggio Perti Nord “i Cianassi”, pochi posti. In alternativa si può lasciare l’auto nei pressi di Castel Govone e proseguire lungo la bella strada asfaltata a piedi.

Avvicinamento: si segue il sentiero che passa dietro una fontana, al primo bivio mantenere la sinistra. Giunti ad un secondo bivio svoltare a destra puntando direttamente alla vicina parete. La via attacca pochi metri a sinistra di Via Col Vento, scritta alla base. Ore 0,10.

Gianni su L4

Relazione

L1: salire il muro a buchi, 5a, proseguire verso sinistra su placca bianca, 5a, quindi superare un marcato strapiombo ben manigliato, 5c, e, portandosi leggermente a destra, superare un spigolo arrotondato, 5c, quindi raggiungere verticalmente la cengia dove è presente una sosta su 2 resinati da collegare, 30 m

L2: salire la fessura leggermente a sinistra, 5c, proseguire leggermente verso destra superando un piccolo strapiombo, 5c, portarsi quindi in un diedro verticale con appigli leggermente arrotondati, 6a, quindi uscire su comodo terrazzo, sosta su 2 resinati da collegare, 25 m

L3: trasferimento: salire leggermente verso destra fino a raggiungere un golfare con un grillo e sostare un paio di metri a destra dello stesso su una grande clessidra (sosta in comune con Via Col Vento), 10 m

L4: salire seguendo i resinati sulla sinistra del diedro di Via Col Vento, 5a, spostarsi verso destra incrociando la Via Col Vento e proseguire a destra su placca bianca tecnica, 5c, fino alla sosta su 2 resinati e 2 golfari da collegare, 30 m

L5: salire un passo, quindi traversare a sinistra su bellissima placca esposta, 5c, superare un bombamento fisico, 6b, quindi proseguire su placca a buchi verticale ed esposta, 6a+, superare un secondo bombamento manigliato, 6a+, proseguire su placca più abbattuta, 5b. Raggiungere quindi un diedro con colata gialla e nera, 6a, quindi ancora un passaggio di forza nel diedro fessurato, 6a, fino ad uscire a sinistra sullo spigolo, sosta su 2 resinati e 2 golfari, 30 m

Discesa: dall’uscita seguire la traccia che in breve raggiunge il sentiero principale, scendere a nord nel bosco costeggiando il margine della parete, ad un bivio stare a sinistra. Si incontra lungo il cammino una bellissima grotta.  In breve si raggiunge il bivio di salita in cui, scendendo a destra si ritorna al parcheggio. Ore 0,20.

La placca bianca di L4

Foto-relazione

LINK ESTERNI:

Conosci già le Alpi Biellesi? Visita il nostro sito gemello www.montagnabiellese.com, troverai le relazioni di arrampicata, alpinismo invernale, trekking, ferrate, scialpinismo e cascate di ghiaccio sulle Montagne Biellesi

– Per le relazioni di arrampicata in Alta Valle d’Aosta e Monte Bianco, Bassa Valle d’Aosta, Canavese e Valle dell’Orco visita il nostro sito gemello www.vielunghevalledaosta.com

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Comments are closed.

Questo sito utilizza cookies per avere una migliore esperienza di uso. Continuando si accetta che esso ne faccia uso come da normativa qui presente. Continuando a navigare su sito accetterai l’utilizzo di Cookies da parte di vielunghefinale.com. Consulta la nostra Privacy Policy.